IC SERMIDE

Attività e Laboratori

 

23 giugno 2017 LABORATORIO SCIENTIFICO DI CONTINUITA’ “CHIMICANDO”

Il giorno 5 giugno gli alunni delle classi 5ªA e 5ªB, della Scuola Primaria di Sermide si sono incontrati con gli alunni delle classi 2^ della Scuola Secondaria di Sermide, presso il CEA (Centro di Educazione Ambientale), per un incontro di Continuità tra scuole di diverso Ordine, avente come finalità la trattazione di temi scientifici:di chimica e di fisica. Guidati dall’esperto Riccardo Molinari, hanno ripercorso gli argomenti trattati durante le lezioni svolte nei mesi di aprile-maggio.
Gli alunni delle classi quinte hanno spiegato le parti dell’atomo e alcuni fenomeni di elettricità statica, mentre quelli della Secondaria hanno ricordato le esperienze realizzate in laboratorio sul pH delle sostanze acide e basiche e sull’utilizzo della scala colorimetrica per il loro riconoscimento. Nel corso della mattinata l’esperto ha intrattenuto gli studenti piacevolmente con simpatici giochi in cui la fisica è prestata alla prestidigitazione, facendo “volare” nella stanza, ad esempio, nastri argentati. grazie all’elettricità statica di un palloncino.
A conclusione del percorso ogni classe ha ricevuto un attestato di partecipazione ed una foto ricordo.
Le attività laboratoriali sono state giudicate interessanti e coinvolgenti.

20 giugno 2017 L’ORTO A SCUOLA

UN ORTO BIOLOGICO A SCUOLA
L’orto è una grande metafora della vita spirituale,
difeso appunto da una recinzione:
luogo di lavoro e di delizia,
luogo di semina e di raccolto, luogo di attesa e di soddisfazione
(Enzo Bianchi)

I bambini delle classi quarte della Scuola Primaria di Sermide si sono cimentati in un’avventura insolita e per niente scontata: realizzare un orto in tutte le sue fasi, dalla preparazione del terreno alla semina, dall’annaffiatura fino alla tanto attesa raccolta dei prodotti: insalata, zucchine, rucola, ravanelli ma anche fiori ed erbe aromatiche.
Quest’attività ha assunto molteplici valori formativi: ha aiutato nella costruzione di rapporti collaborativi, basati sul rispetto di adulti e coetanei; ha favorito la trasmissione di esperienze tra pari e tra bambini e adulti e ha fatto comprendere l’importanza del rispetto dell’ambiente imparando ad usare in modo corretto le risorse.
Inoltre ha dato la possibilità di verificare sul campo le conoscenze scientifiche studiate sui libri.
Prima di realizzare l’orto i bambini hanno infatti studiato i vari tipi di piante, come sono fatte e come si riproducono, hanno imparato quali sono le piante utili all’uomo e quali parti delle piante commestibili vengono mangiate.
Gli alunni hanno anche verificato quali fossero gli animali nemici. Infatti si sono dispiaciuti di non aver raccolto le carote perché i grillitalpa “sono arrivati prima”, di aver visto rovinate parte delle piante di piselli perché le chiocciole le avevano sbocconcellate o che le formiche avessero sottratto parte dei semi.
Nonostante questo, sono stati felici di aver realizzato un ”orto biologico”che non ha inquinato il terreno, ha rispettato la natura e ha permesso loro di consumarne i prodotti in tutta tranquillità.
L’esperienza è stata arricchita dalla ricerca di tanti modi di dire che hanno come riferimento i nomi di frutta e verdura (pel di carota, arrossire come un pomodoro, avere la pelle di pesca,una mela al giorno leva il medico di torno…)e da un lavoro parallelo in laboratorio di informatica nel quale i bambini hanno raccontato l’esperienza dell’orto utilizzando programmi di videografica (disegni) e scrittura (tabelle, diagrammi,schemi).
Le insegnanti, soddisfatte del lavoro svolto, ringraziano i nonni che si sono prestati con pazienza e disponibilità ad aiutare tutti i bambini nell’orto; augurandosi che questo tipo di attività possa essere ripetuta : w l’orto biologico !

11 giugno 2017 PROGETTIAMO ALLA SCUOLA DELL’INFANZIA DI S.CROCE

Nell’offerta formativa della scuola dell’infanzia di S. Croce anche quest’anno troviamo diversi progetti coinvolgenti per tutti. Si inizia già il lunedì mattina con il corso di musica tenuto dall’esperta Sabrina Brigo dove i bambini si cimentano nel riconoscere suoni, usare strumenti ed abbinare movimenti del corpo a ritmo di musica. La musica stessa rimanda alla storia dell’uomo, alla dimensione spazio-temporale e soprattutto alla natura che è il tema principale della programmazione di quest’anno. Sabrina Brigo seguirà i nostri piccoli alunni sino al primo giugno data dell’exibit finale della scuola. Il giovedì poi troviamo le lezioni di inglese tenute dalla Professoressa Cinzia Antonioli che già l’anno scorso ha accompagnato i bambini, divisi in gruppi, in un percorso che li aiuta a famigliarizzare con la lingua inglese attraverso canzoni, giochi, filastrocche e lavoretti che possono poi consegnare alle proprie famiglie al termine di ogni mese di lezione. L’apprendimento precoce della lingua inglese a poca distanza da quella propria consente di rafforzarne l’assimilazione attraverso una metodologia coinvolgente e motivante. Le attività ludiche e musicali adottate dalla professoressa Antonioli sono certamente adatte ai nostri bambini di tre, quattro e cinque anni. Negli altri giorni non ci annoia assolutamente: altre attività vengono svolte dalle insegnanti che mediante l’esperienza diretta, il racconto, il lavoro di gruppo e il gioco aiutano a scoprire il mondo della natura nello spazio e nel tempo. Inoltre non dimentichiamo il progetto “Motoria” tenuto dall’esperta Eleonora Guidorzi che con la sua professionalità e competenza accompagna e organizza percorsi ed attività per un pieno sviluppo motorio di base. La scuola dell’infanzia di S.Croce augura a tutti un buon anno e un buon lavoro.